Giorgio Zanetti

Laureatosi in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Bologna con una tesi di Letteratura italiana discussa con il professor Ezio Raimondi, Giorgio Zanetti ha conseguito sempre presso l’Università di Bologna il Dottorato di Ricerca in Italianistica (III Ciclo). Dal 1985 al 2005 ha insegnato Italiano e Storia nelle Scuole secondarie superiori. Ha svolto incarichi di docenza a contratto presso il Dipartimento di Italianistica dell’Università di Bologna (1998/99 e 2000/01) e il Dipartimento di Storie e metodi per la conservazione dei beni culturali dell’Università di Bologna, sede di Ravenna, nell’ambito dei Corsi di alta formazione e dei Masters della “Scuola Superiore per l’Organizzazione della città storica, del territorio e dei loro modelli di rappresentazione” (1999/00, 2000/01, 2001/02, 2002/2003). Negli anni 2003/2004 e 2004/2005 è stato professore a contratto di Storia e critica del paesaggio nel MASTER di II Livello in “Scienze e Progettazione del Paesaggio”, istituito dalla Università degli Studi di Bologna e organizzato dalla Facoltà di Architettura in collaborazione con il Dipartimento di Filosofia. È professore ordinario di Letteratura italiana contemporanea presso il Dipartimento di Educazione e Scienze umane dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

Dal 2001 è membro del Comitato Scientifico della Fondazione “Il Vittoriale degli Italiani” di Gardone Riviera e, dal 2005, del Comitato Scientifico per l’Edizione Nazionale delle Opere di Gabriele d’Annunzio. Dal 2001 al 2014 è stato direttore responsabile della rivista “Quaderni del Vittoriale”. I periodi di studio trascorsi al Vittoriale hanno consentito un approfondimento filologico e critico della figura e dell’opera di d’Annunzio, di cui, insieme con Annamaria Andreoli, ha raccolto e commentato per la collana dei “Meridiani” Mondadori gli “Scritti giornalistici (1889-1938)”, pubblicati nel 2003; nel 2005 sono poi usciti nei “Meridiani”, a cura di A. Andreoli e G. Zanetti, anche i due volumi dell’edizione commentata delle “Prose di ricerca”, e nel 2013,sempre nei “Meridiani” e a cura di A. Andreoli, è apparsa l’edizione integrale commentata dell’opera teatrale di d ́Annunzio. “Sogni, tragedie e misteri” (2 volumi), cui Giorgio Zanetti ha collaborato curando in particolare le Note introduttive e le Note di commento alle opere d’esordio del drammaturgo. Per tempo, del resto, attraverso l’opera dannunziana, la ricerca si era estesa al paesaggio multiforme dell’estetismo italiano e europeo, puntando in particolare lo sguardo sull’idea di opera d’arte totale, alla congiuntura tra Jugendstil e espressionismo. Con il volume “Estetismo e modernità. Saggio su Angelo Conti”, il Mulino, Bologna 1996, Giorgio Zanetti ha vinto ex aequo nel 1997 il “Premio Marino Moretti per la filologia, la storia e la critica nell’ambito della letteratura italiana dell’Otto e Novecento, Sezione storia e critica letteraria”. I suoi interessi anche di ordine teorico, rivolti a un’antropologia della letteratura e in particolare a una teoria del leggere, sono attestati nei saggi raccolti nel volume “Il Novecento come visione. Dal Simbolismo a Campana”, prefazione di Ezio Raimondi, Carocci, Roma 1999. Attivo sul fronte dell’aggiornamento degli insegnanti, ha altresì partecipato come relatore, su invito, a numerosi convegni. Si ricordano almeno il Convegno “Dino Campana alla fine del secolo”, Faenza, 15-16 maggio 1997; il Convegno “L’Alcyone e la scoperta della Versilia”, Pietrasanta, 27-28 maggio 1999; il Convegno internazionale “L’eredità italiana di John Ruskin 1900-2000”, Firenze, Gabinetto Vieusseux, 15-18 novembre 2000; il Convegno “D’Annunzio a Napoli / Napoli e d’Annunzio”, Università di Napoli “L’Orientale”, 3-6 dicembre 2003; il Convegno annuale di studi della MOD – Società italiana per lo studio della modernità letteraria “Memorie, autobiografie e diari nella letteratura italiana dell’Otto e Novecento”, Gardone Riviera, Il Vittoriale degli Italiani, 13-16 giugno 2007; il Convegno internazionale di studi “D’Annunzio e la Francia”, Gardone Riviera, Il Vittoriale degli Italiani, 14 giugno 2008; il Convegno internazionale di studi “Ouida in Exile. The Stubborn Pilgrim / Ouida in esilio. La pellegrina tenace”, Bagni di Lucca, Chiesa Anglicana, 30-31 agosto 2008; il Convegno internazionale di studi “Percorsi russi al Vittoriale”, Gardone Riviera, Il Vittoriale degli Italiani-Gargnano sul Garda, Palazzo Feltrinelli, 14-15 ottobre 2011; il Convegno internazionale di studi “D’Annunzio 150”, Pescara, 12-13 marzo 2013 ; il Convegno “Gabriele d ́Annunzio nel 150° della nascita”, Verona, 20-21 marzo 2013.

Dal 28/11/2005 al 31/10/2007 Giorgio Zanetti ha ricoperto l’incarico di Segretario della Facoltà di Scienze della Formazione. Nel triennio 2006-2008 ha rappresentato la Facoltà di Scienze della Formazione in seno al Comitato di Gestione della Biblioteca Universitaria di Reggio Emilia.

A far data dal 1° novembre 2007, Giorgio Zanetti è stato Vicepreside della Facoltà di Scienze della Formazione e, in tale veste, ha fatto parte del Consiglio di Presidenza. Nella stessa data, a seguito delle elezioni svoltesi il 10 ottobre 2007, egli è stato nominato per il triennio 2007-2008, 2008-2009 e 2009-1010 rappresentante dell’Area delle Scienze umanistiche, politiche e sociali nel Senato Accademico dell’Ateneo di Modena e Reggio Emilia. Dal 1° novembre 2010 è Direttore del Dipartimento di Educazione e Scienze umane dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

Pubblicazioni

https://personale.unimore.it/rubrica/pubblicazioni/giozanetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...